exibition 

ALLA RICERCA DI INTABILI EQUILIBRI 

08.08.20- 29.08.20, Sala Spargi, Grand Hotel Poltu Quatu, 07021, Arzachena 

logo sardegna.png
grand hotel Poltu quatu logo.jpg
LOGO NOT TO BE ASS.jpg
IMG-20200724-WA0000.jpg

É con una mostra personale curata e presentata da Sabrina La leggia che Emanuela nell'estate 2020 si fa scoprire a Poltu Quatu. Nel cuore della Costa Smeralda in una estate "particolare" l'artista lancia un segnale di coraggio e forza, siamo infatti nel pieno della Pandemia causata dal virus Sars-Cov 2 che ha drasticamente congelato le nostre vite. A seguire le Parole di Sabrina La Leggia.

" Nulla si crea; Nulla si distrugge"

É la legge che individuò Lavoisier, lo scienziato che nel ‘700 fu iniziatore della chimica moderna. Le opere dell’artista Emanuela Giacco fanno pensare a un’evoluzione poetica di questa regola scientifica: Metamorfosi, Sulle corde del Destino, L’Eterno scalare, Il Burattinaio, Presenza Assenza, Assenza Presenza, Riflessione, Inside, Outside, La stretta del Silenzio , Gesto di Intelletto, Dietro il Volto I, Dietro il Volto II, Il ratto di Proserpina, Morale dell’Individuo, Alchemy.00, Alchemy.01,  Alchemy.Throne e Alchemy.in Gold. Il punto è la fusione tra il mondo spirituale e quello fisico, fra umano e virtuale, fra i corpi raccontati dell’artista e lo spazio nel tempo.

In questa mostra, Emanuela osserva un universo contemporaneo in cui la connessione fra esseri umani é talmente stretta da rendere difficile la loro libertà. Corpi in costante metamorfosi, sono intrappolati da corde strette, alla ricerca impossibile di “instabili equilibri”. La storia tutt’altro che lineare é destrutturata, come lo sono i suoi corpi e le immagini dell’iconografia di Cristo.

Grandi nomi del passato i maestri a cui la Giacco si è ispirata: Magritte, Dali e Balthus.

Ognuno di loro ha studiato in modo personale e rigoroso il rapporto tra la natura umana e il tempo, regalando a Emanuela spunti e insegnandole tanto.

L’intera mostra è una narrazione sulla genesi e l’evoluzione dell’essere umano.

Fra le più interessanti artiste della sua generazione, Emanuela Giacco, lavora con lucidità e senso critico a un’indagine su tematiche universali legate agli effetti psicologici dei rapporti umani. Il tema è esattamente questo, l’umana fragilità e Emanuela lo mette in opera sotto i nostri occhi coinvolgendoci immediatamente.

_DSC6933.JPG (1).jpg
 
_DSC7151.JPG (1).jpg
LE QUAI DES ARTISTES  

01.08.20, piazza della Vecchia Darsena, Porto Rotondo

Sabato, primo agosto 2020, si presenta la IV edizione di “PortoRotondo Le Quai des Artistes” l’approdo degli Artisti una mostra di arte contemporanea che vedrà, dalle 18.00 alle 24.00 , tra le vie e le piazze del borgo, l’esposizione delle opere di 30 artisti snodarsi in un itinerario artistico a cielo aperto, offrendo agli appassionati d'Arte e ai visitatori una vetrina sull'Arte contemporanea e le tendenze artistiche in Sardegna. L'appuntamento è sostenuto da alcuni pionieri di Porto Rotondo, il borgo nato nel 1964 per intuizione dei conti veneziani Luigi e Nicolò Donà dalle Rose, appassionati d'Arte.

Per loro, il paesaggio selvaggio e l'architettura compatibile sono state al centro dello sviluppo del borgo. La mimesis della natura diventa il mezzo con cui l'architettura si appropria dei modelli naturali per realizzare opere che eguaglino la stessa bellezza in una eterna sfida, così come fa l'Arte nella sua vanità di ricerca del bello. Gli artisti, selezionati sulla base dei loro percorsi artistici, saranno presenti con le loro opere, specchio delle loro anime. Una giuria, composta dal conte Luigi Donà dalle Rose, dalla signora Pai Hruska, dallo scultore Emmanuel Chapalain, Sabrina La Leggia, e dal curatore della mostra Aldo Manzanares, avrà il compito di scegliere l'artista vincitore della quarta edizione di “PortoRotondo Le Quai des Artistes”.

Giacco vince il primo premio che riceve emozionata dalle mani del Conte. L'opera di Giacco scelta dalla Giuria, Alchemy. Trhone, sarà poi esposta nella nuova e prestigiosa galleria "Porto Rotondo Art Gallery", partner dell'evento, in Piazza San Marco. 

L’artista è stata omaggiata dalla signora Pai Hruska con una scultura di Claus Joans, un $ augurale, consegnata dal presidente del centro commerciale naturale Marcello Lombardo organizzatore dell evento.

IMG_20200802_171939_389.jpg
IMG_20200802_171939_396.jpg
IMG_20200802_171939_387.jpg
IMG_20200802_171939_408.jpg
CALL TO THE ARTS

01.12.19 al 04.12.19, Palazzo delle esposizioni, L'Aquila

 

Un percorso dinamico in cui si raccontano le visioni e le interpretazioni della magistrale opera del pensiero che si trasforma in arte.

All’interno del prestigioso Palazzo dell’Emiciclo saranno esposte dall’1 al 4 dicembre, opere di 15 portatori di professionalità in un confronto aperto con le nuove imprese e i mercati di riferimento. 

Un evento volto a promuovere le eccellenze del territorio.

"Artigianato e design, il valore del brand culturale, nelle quattro giornate interattive pensate per e con il territorio: una combinazione di intuizioni creative e competenze pratiche, mettendo al centro tutti gli strumenti necessari per la valorizzazione dell’espressività manuale e della produzione culturale", spiega Agostino Del Re, direttore Cna L'Aquila. 

Screenshot_20191202_165216.jpg
IMG_20191201_183320.jpg
PROGETTO ARTISTI MAG  

21.10.19 al 26.10.19, galleria Life Art Gallery, Battipaglia

Una rete di Gallerie, su tutto il territorio italiano, da anni attuano una politica abbattendo le barriere di fruizione ed aprendosi al nuovo mercato globale con due sedi negli States, a Miami e a New York, in Italia a Padova, Milano, Parma, Lecce, Roma e Battipaglia sono gli spazi dedicati al progetto con attività di Gallerie d’eccellenza utilizzate come moltiplicatore della voce dell’artista ed una nuova via per dare valore alle loro opere, la filmografia italiana, con film che potranno raccontare l’artista, o semplicemente una sua opera abbattendo definitivamente le barriere di comprensione dell’arte contemporanea, sdoganando le immagini dell’artista e consacrandolo attraverso un mezzo nuovo e universale.

Il progetto di valorizzazione dell’arte italiana e dei suoi artisti, alla ricerca costante dell’arte che racconta il nostro tempo,  partirà, per quanto riguarda il 2019,  dalla galleria LIfe Art Gallery con una prima esposizione in cui verranno presentate le opere di un centinaio di artisti selezionati dal comitato scientifico MAG.

Brochure CULTURAIDENTITA_Pagina_04.jpg
47_la primavera.jpg
PREMIO CULTURA IDENTITA'  

05.07.19, Teatro Civico, La Spezia

Il prezioso riconoscimento, riservato ai più importanti interpreti dell'arte contemporanea nelle sezioni pittura, scultura e fotografia, vedrà la presenza di alcuni tra i nomi più significativi nel campo della cultura come Angelo Crespi, Edoardo Sylos Labin, Luna Berlusconi e Giusy Versace e  verrà assegnato in occasione del Festival Cultura e Identità  il 5 luglio presso lo storico  Teatro Civico di La Spezia.

Brochure CULTURAIDENTITA_Pagina_01.jpg
MANTOVA ART EXPO  

dal 08.06.19  al 16.06.19, Museo Gonzaga, Mantova

La Biennale d’Arte contemporanea di Mantova è un evento ideato per coinvolgere le più importanti espressioni artistiche in un grande meeting internazionale.

Dall’8 al 16 Giugno il mondo dell’arte si incontra nello storico Museo Gonzaga per poter celebrare l’operato dei più validi artisti contemporanei, incentivare il mercato internazionale coinvolgendo i visitatori in nuove e interessanti esperienza fruitive.

Sandro Serradifalco curerà l'evento con la collaborazione di consulenti artistici ed editoriali tra i quali Rino Lucia, Serena Carlino e Barbara Romeo, la sezione estera sarà curata da Francesco Saverio Russo e Salvatore Russo, mentre la direzione critica è di Paolo Levi.

L'evento vedrà inoltre presenti alcuni noti critici d’arte di Italia quali , Daverio, Rebuzzi e Sgarbi.

L'evento avrà inizio l'8 giugno nello storico Museo Gonzaga con la cerimonia di inaugurazione, mentre il 9 si svolgerà la Lectio Magistralis di Philippe Daverio al Teatro Sociale di Mantova. 

L’artista sarà presente con una significativa opera appartenente al così detto ciclo della Primanvera.

Le opere presenti saranno poi valutate dal prof. Levi e Pubblicate nel relativo Catalogo di Mostra.

L'opera esposta, dal titolo "Morale dell'Individuo" è stata selezionata e premiata dalla commissione critica tra le opere degli oltre 400 artisti presenti.

Brochure Mantova Artexpo ()_Pagina_07a.j
Brochure Mantova Artexpo logo.jpg
Brochure Mantova Artexpo ()_Pagina_06.jp
Alberto Blasetti Ph.-7763.jpg
RESISTENZE  

dal 29.03.19 al 3.04.19,Palazzo dell'Emiciclo, L'Aquila

In occasione del Decennale del terremoto di L'Aquila, sembra di poter ritrovare forza e memoria, grazie al forte messaggio che la cultura e espressamente l'arte trasmettono.

Resistenze è una mostra che vede interpreti due artisti aquilani che, con diverse esperienze e avendo avuto riconoscimenti  e formazione in ambito nazionale e internazionale, si interrogano sul processo di rielaborazione del dolore, e cercano di raccontare con le immagini, non solo i patimenti e le perdite, ma soprattutto quanto è possibile ritrovare, attraverso percorsi che sono quelli della conoscenza, della vita interiore, ma anche quelli della natura e del confronto con gli avvenimenti.

Dalle prime tre sezioni, il destino, il dolore e la riflessione, si arriva alla primavera, intesa ancora come preparazione di un risveglio.

Con diverse tecniche, in formati che vanno dal molto grande al piccolo, Giacco e Serpetti  espongono i simboli che incarnano questi processi: il destino è la corda o il manichino, il dolore è fisico ma è anche paura e incapacità di prevedere la natura e gli agguati.

Come uscire dalla predestinazione dal dolore.

L'uomo non lo sa, ma può chiudersi e riflettere, così le immagini della mostra si fanno eroi solitari chiusi in loro stessi, guardiani o guerrieri.

La resistenza è rinnovamento, svegliarsi a primavera, dopo aver visitato i luoghi sconosciuti e sotterranei e aver recuperato una forza nuova.

L'occhio spazia tra colori che a volte sono vivi e forti, a tratti si sfumano e si ammorbidiscono.

Le tecniche diverse, così come la resa stilistica, danno all'esposizione una particolare incisività, come se, calandosi in queste vie di resistenza e di paura, la visione si confondesse, cercando nella pittura un'ottimale descrizione per l' emozione.

La mostra è promossa dalla Associazione Culturale NOT TO BE in collaborazione con la Associazione Musicale Concentus Serafino Aquilano, che hanno supportato la manifestazione, che anticipa gli eventi previsti per il decennale, che espressamente hanno guardato a due giovani artisti locali per nascita, ma aperti a molteplici esperienze italiane e internazionali, al fine di creare una collaborazione pubblica e privata a vantaggio della cultura.

La sede prestigiosa del Palazzo dell’Emiciclo, messa a disposizione dalla regione Abruzzo, e la lungimiranza delle istituzioni pubbliche, si coniugano con  lo sforzo di partner e sostenitori, cosicché si crei un evento di risonanza, non solo a livello territoriale, ma in grado di attrarre un pubblico di collezionisti e di amanti della cultura, per  fare circuito, rete e diffusione.

La mostra è a cura di Monica Di Paola, con contributo di Marina Mattei, corredata da un catalogo a cura di Monica Di Paola e di Marina Mattei.

IMG-20190320-WA0042.jpg
IMG_20190318_121717.jpg
WATT 37  

dal 28.03.19 al 30.03.19, Milano

Nel mese di marzo 2019 dal 28 al 30 marzo la troveremo  con le sue opere presso lo Spazio Espositivo WATT 37 a Milano In occasione della presentazione del volume ARTISTI '19 , Annuario Internazionale di Arte Contemporanea con i più importanti critici e storici dell’arte italiani  come Luca Beatrice, Angelo Crespi, Philippe Daverio, Paolo Levi, Vittorio Sgarbi ed Edoardo Sylos Labini, edizione Art Now in collaborazione con Mondadori Store , in cui verrà publicata.

IMG_20190425_100326.jpg
IMG-20190329-WA0010.jpg
Pietas
BOH.jpg
PREMIO ECCELLENZA
EUROPEA DELLE ARTI 

dal 27.02.19 al 02.03.19, palazzo Velli, Roma

dal 4 al 8 Aprile 2019, MEAM Museo Europeo delle Arti,

Palazzo Gomis, Barcellona

 

dal 15 al 27 Giugno 2019, Galleria Thuilliers,  Parigi

In occasione del Premio Eccellenza Europea delle Arti, a firma del critico d'arte Paolo Levi, a partire dal mese di febbraio 2019 l'artista sarà presente con la videoesposizione di alcune opere in tre  importanti eventi.  

Il tour artistico che avrà avrà inizio a febbraio nel cuore di Roma presso Palazzo Velli, continuerà poi nel Museo MEAM presso Palazzo Gomis a Barcellona e si concluderà a giugno a Parigi presso la Galleria Thuilliers.

Tre prestigiose sedi ospiteranno quindi l'operato di un selezionato numero di artisti, il cui impegno è prova del valore della creatività italiana nel mondo.

SO POP SO SURREAL LIBERATION 

21.02.19, Hassler, Roma 

Il 21 febbraio, nello scenario suggestivo di Trinità dei Monti, in particolare presso le sale del prestigioso Hassler Hotel, si festeggia l’opening della mostra SO POP SO SURREAL LIBERATION in cui troviamo l'artista Emanuela Giacco con le opere scelte dalla curatrice d’arte Eileen Contreras.

Evento patrocinato dalla Regione Lazio e dal Municipio I Roma Centro.

big_Trinita dei Monti.jpg
la Stretta del Silenzio_modificato_modif
 
IMG_20181110_205508 (1).jpg

Nel mese di novembre 2018, Il mondo dell’arte si incontra a Bruges.
Nel cuore della città, presso le sale del Museo Oud Sint Jan - Xpo Center Bruges verrà ospitata La Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea delle Fiandre un evento ideato per coinvolgere numerose esperienze artistiche in un grande rave mondiale.
Un sodalizio che racconterà uno spaccato significativo dell’attuale panorama artistico internazionale attraverso la sensibilità e i linguaggi di validi artisti contemporanei.
L’artista Emanuela Giacco sarà presentata nella sezione espositiva dal 10 al 14 novembre.
Direzione artistica del critico Sandro Serradifalco con supervisione artistica del curatore Amedeo Arena.

ART SHOPPING – LE CARROUSEL DU LOUVRE PARIS

dal 19.10.18 al 21.10.18, Parigi

giacco_locandina.jpg

L'Art Shopping, l'ouverture artistica più attesa dell'anno, situata all'interno di un ambiente storico e culturale unico come quello del Louvre, vede coinvolti artisti d'arte contemporanea emergenti provenienti da tutto il mondo. Esponenti di spicco delle nuove realtà artistiche internazionali che espongono le loro opere più apprezzate in un contesto che trasuda creatività.

Carrousel du Louvre, non prevede la sola esposizione delle opere, ma è  a tutti gli effetti  una fiera d'arte dove gli artisti emergenti sono coinvolti in una vendita diretta delle proprie opere.

L’artista Emanuela Giacco sarà presentata con le sue opere dalla curatrice ed art advisor Loreta Larkina.

Premio Arte Palermo Brochure_Pagina_01.j
Premio Arte Palermo Brochure_Pagina_04.j
IMG-20180728-WA0023.jpg

Nell’anno in cui Palermo viene eletta capitale italiana della cultura, viene annunciate la prima edizione del Premio Internazionale ARTE PALERMO.
Palermo Capitale della Cultura 2018 significa riposizionare il mediterraneo al centro del mondo: un messaggio forte e chiaro di dialogo, di incontro tra le varie nature-culture umane con la necessità di coltivare valori in maniera concreta e per il bene comune. 

Con tali premesse viene istituito il Premio Internazionale Arte Palermo, che nasce con lo scopo di promuovere e sostenere l’arte contemporanea.

Un riconoscimento unico nel suo genere, un autentico rave culturale che vedrà protagonisti una limitata selezione di artisti internazionali.

Lo scenario è tra i più prestigiosi, lo splendido Teatro Biondo di Palermo.

Il 1° Premio Internazionale Arte Palermo, comprenderà varie sezioni dedicate alla pittura, alla scultura e alla fotografia. Per ciascun sezione saranno selezionati alcuni dei più validi interpreti contemporanei nazionali ed esteri.

Gli artisti ammessi riceveranno il Premio Internazionale Arte PALERMO.

Presenti a questo importante appuntamento culturale i critici Philippe Daverio e Paolo Levi, l’editore Sandro Serradifalco e il direttore del “GiornaleOFF” Edoardo Sylos Labini.

Premio Arte Palermo Brochure_Pagina_09.j
Premio Arte Palermo Brochure_Pagina_10.j
Premio Arte Palermo Brochure_Pagina_13.j
Premio Arte Palermo Brochure_Pagina_14.j

Nei pressi della sede della Gangemi Editore incastonata nel pittoresco centro storico della città eterna,sarà presentato il volume del Dott. Ettore Pasculli intitolato A Mare Grande -La “fable mélancholique”nelle passioni al maschile.
Contributi pre-fattivi e post-fattivi di
Edvige Gioia, Giancarlo Torroni, Giacobba Brunetti.

L'artista Emanuela Giacco, cui si deve la narrazione pittorica del volume, sarà presente tra i relatori  trattando il tema del "viaggio interiore" che ogni individuo affronta, ponendo l'attenzione sul cammino tortuoso che porta alla verità e cercando di individuare la matrice delle cause che conducono l'umanità a vivere in una costante tensione tra due poli , il tutto facendo un parallelismo tra le sue opere e l'opera di profonda ricerca del Prof. Pasculli.

"L'ARTE e LA VERITA'"

event in construction

<< La scienza non s'occupa più che del mondo fisico e materiale; la filosofia morale ha perduto la direzione delle intelligenze; la religione governa ancora in qualche modo le masse, ma non regna nelle più alte sfere sociali; il principio di carità, che la ispira, esiste sempre, ma quello della fede non splende più. I duci intellettuali dei nostri tempi sono degli increduli o degli scettici, perfettamente sinceri e leali, ma essi dubitano dell' arte loro e si guardano sorridendo come gli auguri romani. Pubblicamente, privatamente, essi prevedono le catastrofi sociali, senza trovarne il rimedio, o avvolgono i loro oscuri oracoli in eufemismi prudenti.

Sotto tali auspici la letteratura e l'arte hanno perduto il senso del divino. Una gran parte dei giovani, perduti di vista gli orizzonti eterni, s'è rivolta a quello che i nuovi maestri chiamano naturalismo, degradando così il bel nome di natura; giacchè ciò che essi orano di questo vocabolo non è che l'apologia dei bassi istinti, il fango del vizio o la compiacente pittura delle nostre bassezze sociali, insomma la negazione sistematica dell'anima e dell' intelligenza. E la povera psiche, perdute le ali, geme e sospira stranamente in fondo alla coscienza di quelli stessi che la insultano e la negano>> 

Così, nel 1887, Schurè scrive nel proemio di uno dei suoi piu grandi libri, parole attuali che purtroppo sembrano ancora descrivere lo scenario di oggi.

Di qui il ciclo delle opere Hide True che come un ossimoro pone l' accento sui mali di oggi, legati ad una materialità decisamente vincente sulla spiritualità, mostrando la faccia cruda del materialismo imperante contrapposta alla fiaccola divina, ed ingenerando così la riflessione sul cammino di salvezza, carico di luce, fede, energia e fiducia nella libertà umana.

"STOP"  

dal 13.01.18 al 27.01.18, Genova

Nella cornice di palazzo Saluzzo a Genova, il CAD -Creativity Art Design- sarà promotore della mostra "STOP", una mostra d'arte volta recepire la più negata ma al contempo ambita esigenza della società moderna: il fermarsi.

Ci si ferma davanti ad una selezione di opere d'arte  per osservare, per riflettere, per assorbire, per comprendere, per meditare, per cogliere, per amare, per sognare...

Curatrice e direttore artistico: Loredana Trestin.

 
"ANIMA ET CORPUS"  

dal 16.12.17 al 05.01.18, Firenze

“l' arte è la suprema manifestazione della potenza dell'uomo, è concessa a rari eletti,
e innalza l'eletto a un'altezza dove l'uomo è preso da vertigine ed è difficile
conservare la sanità della mente.
Nell'arte , come in ogni lotta ci sono eroi che si dedicano interamente alla loro
missione, e che periscono senza raggiungere la meta”.

Lev Tolstoj.

 

A cura della Dott.ssa Romina Sangiovanni, Art Director presso OnArt Gallery Firenze.

"THE NUANCE OF DREAMS"  

dal 22.04.17 al 28.04.17, Roma

 

L'artista in qualità di essere ai confini dell’esistenza, a metà tra la realtà ed il sogno per ritrarne ogni limite... 

questo il tema della mostra a cura del critico d’arte e direttore artistico Rosi Raneri ospitata a  Roma, presso le suggestive Sale del Bramante, un tempo studio dell’insigne architetto rinascimentale, addossate alle mura Aureliane, attigue alla Basilica di Santa Maria del Popolo.

 
"HIDE TRUE"  

16.12.16, Roma

Nel suggestivo panorama di via dei Tre Orologi a Roma, incastonato nelle fiabesche stanze di un incantevole palazzetto d'epoca, Linee Legali Avvocati® sponsorizza l'evento  “Hide True”, con la presentazione del ciclo di opere dell’artista Emanuela Giacco, legate al tema delle “verità nascoste”.

il tutto colorito dal breve saluto del Prof. Paolo Picozza, Presidente della Fondazione Giorgio e Isa De Chirico, e da un aperitivo di saluto per condividere impressioni e spunti di riflessione sul mondo dell’arte moderna e contemporanea. Recensione delle opere esposte redatta a cura di Katherine Robinson.

Partecipazione su invito.

"FOR ART" Museo MIIT 

dal 27.10.16 al 12.11.16, Torino

In occasione del mese di Novembre, da molti anni ormai considerato il mese dell'arte contemporanea di Torino, musei, istituzioni, fondazioni e fiere si "colorano di arte".  

Il museo MIIT, a cura dello storico dell'arte Guido Folco, direttore del mensile "Italia Arte" -dedicato all'arte, alla cultura e al Made in Italy- presenta ai collezionisti ed agli appassionati di tutto il mondo una panoramica dei suoi artisti migliori, per talento e stile, originalità e tecnica e lo fa con la mostra intitolata appunto "FOR ART. Maestri al Museo MIIT".

La qualità diventa protagonista nelle opere degli artisti presentati, a testimonianza di quanto l'arte contemporanea Italiana mantenga sempre, nel suo dna, una straordinaria peculiarità di unicità, armonia, bellezza e genialità, elementi, questi riconosciuti internazionalmente, oggi più che mai.